Il Centro Hermes al DIG Festival per la cybersecurity dei giornalisti (con slide)

Posted in News at 06.11.2017

Anche il Centro Hermes ha partecipato al DIG Festival, rassegna dedicata alla promozione del giornalismo d’inchiesta e ospitata dalla Fondazione Feltrinelli. L’evento, che si tiene ogni estate a Riccione e che è stato replicato quest’anno in veste autunnale a Milano, ha ospitato giornalisti provenienti da tutta Italia e dal mondo, per discutere di “democrazia, diritti, dissenso”: tre parole chiave che hanno guidato la rassegna.

La manifestazione si è aperta venerdì 27 ottobre con un corso tenuto dagli esperti del Centro Hermes, Fabio Pietrosanti, Raffaele Angius e Giovanni Civardi, sul tema della sicurezza informatica per i giornalisti. Durante l’incontro sono stati analizzati i problemi a cui deve far fronte un giornalista nel proteggere sia i dati in suo possesso che le comunicazioni con le proprie fonti, e sono stati forniti gli strumenti di base per poter valutare i rischi che si corrono nella professione e le contromisure attuabili per mitigarli.

(Le slide del seminario sono disponibili a questo link)

Hanno partecipato all’evento anche Jeremy Scahill, cofondatore del sito di informazione The Intercept, depositario delle informazioni raccolte dal whistleblower Edward Snowden, e il suo collega Glenn Greenwald, che in collegamento skype ha parlato del futuro del giornalismo d’inchiesta. Tra gli altri ospiti i professionisti dell’organizzazione italiana per il giornalismo investigativo Irpi, primi nel nostro Paese a utilizzare la piattaforma per la raccolta di segnalazioni anonime GlobaLeaks. Ha chiuso la rassegna l’attore Riccardo Scamarcio, protagonista di un inedito reading ispirato dalle testimonianze di Chelsea Manning.

Il Centro Hermes desidera ringraziare tutto lo staff del DIG festival, e in particolare Sara Paci e Matteo Scanni, per il loro continuo impegno nel promuovere, attraverso l’Associazione DIG, un giornalismo coraggioso, orgoglioso e audace, e per aver contribuito a creare un ambiente di confronto nel quale varie e diverse esperienze si confrontano per rendere più forti le inchieste di domani.